martedì 30 settembre 2014

la versione più ardita e decisa di me 2

La versione più ardita e decisa di me ieri aveva fissato sul calendario un appuntamento con il destino.
Ma poi il destino l´ha fatta un po´ vergognare e ha pure paventato il pericolo di una delusione.
La versione più ardita e decisa di me si è quindi trasformata nella versione più insicura e indecisa di me e a quell´incontro col destino non c´é andata.
Peró spera che il destino vada a cercarla per i corridoi, al quarto piano, tra il Q2 e il Q3.

mercoledì 3 settembre 2014

post polemico

Oggi gira polemica, per cui se state leggendo qualcosa per rilassarvi, meglio che cambiate blog, che qui oggi proprio non è aria....
 
Allora, io non propongo nessuna analisi nuova, nè particolarmente sensata però....
 
Hai 28 anni, ti sei laureata in Lettere classiche e sei andata a lavorare (come supplente paraculata) nella stessa scuola in cui hai fatto tu le medie (perchè ci lavora tua suocera). Ora arriva l´ennesima riforma della scuola, che io non ho approfondito, ma che mi pare più o meno voglia dire questo: basta avere 200 supplenti e che lavorano in tutto sí e no 5 mesi l´anno. Assumiamo 70 professori che di lavoro facciano i supplenti, gli diamo uno stipendio fisso e poi li mandiamo a destra e a manca quando ci sono supplenze da fare. Capisco possa essere un po´ scomodo, ma mi pare una bella notizia per chi magari ha 45 anni e fa il supplente da decenni e  non ne può più. Ora tu, cazzarola, non ti puoi lamentare perchè ti stanno togliendo il lavoro, di supplente, precaria, che hai deciso di fare all´etá di 26 anni quando giá era chiaro come la candeggina che lavoro dentro la scuola NUN CE N`È PE NIZZUNO.
Per dirla in altre parole: se tu da sola ti sei buttata dentro un bel catino di cacca, ora non è che puoi fare la splendida lamentandoti del fatto che c´è qualcuno che vuole tirar fuori da quel catino almeno chi ci é dentro da più tendo.
 
 
Poi, cosa cacchio mi dici Speriamo che almeno in Germania le cose continuino ad andare bene, altrimenti arrivano i cinesi e si comprano tutta l´Europa in blocco.
Ora, io lo so che l´Italia fa schifo e l´economia fa schifo e il lavoro non c´è e i cinesi riescono a fare profitto perchè fruttano in modo disumano la manodopera e fanno i sottopentole in amianto. Lo so.
Ma di to anche una notizia bello: qui sono finiti i tempi in cui comandava l´Europa assieme agli amici USA e si andava a far baldoria su e giù per gli altri continenti, facendo scoppiare guerre e sfruttando risorse ad minchiam. Ora tocca a loro divertirsi un pochino e solo perché non siamo più noi a vincere non possiamo dire che ci siamo stufati, che il gioco non è più bello, che bisognerebbe cambiare....
 
 
 
PS: nessun governo Renzi e nessun modello cinese sono stati appoggiati nella stesura di questo post.

martedì 2 settembre 2014

incontri

La nuova vicina

Lei: Ma non siete tedeschi, vero?
Noi: Effettivamente no, siamo italiani.
Lei: Io ho vissuto in Portogallo!
Noi: Ma pensa il mondo.....



La segretaria dell´elettricista

Io: Scusi, si è rotta la ventola in bagno. Può mandare qualcuno a ripararla?
Lei: Certo, vengono domani. Ma l´appartamento è suo?
Io: No, siamo in affitto.
Lei: Allora mi serve l´autorizzazione del proprietario, altrimenti noi non tocchiamo nulla.
Io: Eeeeeeeeeh?



Il tecnico della Telekom

Lui: Allora signora ho finito, ora funziona tutto.
Io: Benissimo! è stato veloce.
Lui: Una firma qui e poi un profumo per lei e abbiamo finito.
Io: Scusi, ha detto profumo?
Lui: Sí,  io commercio anche in profumi, tenga un campionico e qui ha anche il mio biglietto da visita con il sito internet. Dia un´occhiata, ho roba buona.
Io: Ah