venerdì 12 ottobre 2012

e le mezze misure

Da un paio di settimane non ci siamo proprio con le misure.

Prima sono andata a tagliarmi i capelli; volevo un taglio netto, beh, non proprio netto, ma per me che ho sempre portato i capelli lunghi, anche un taglio scalato alle spalle rientra nella categoria "corto". In realtà ci stavo pensando da mesi, ma senza una vera intenzione. Poi all'improvviso mercoledì scorso mi sono decisa, d'impulso sono andata dalla parrucchiera e le ho chiesto se avesse tempo per me. Nel momento di follia, avevo addirittura pensato di aspettare di tornare in Germania per rivolgermi a una di quelle famose parrucchiere turche, in modo da aggiungere al brivido del taglio, anche il brivido dell'incomprensione linguistica, ma poi mi sono riveduta. 
Da lì è nata una disputa con la parrucchiera: io che le dicevo "taglia taglia" e lei che rimaneva sempre un po' sul cortino, per prudenza. Alla fine è uscito proprio ciò che non volevo, cioè un taglio mezza misura, né lungo, né corto, ma insignificante al punto giusto.

Poi ho deciso che non avevo fatto abbastanza danni, ma che anzi il mio look andava ulteriormente aggiornata. Ho deciso di comprare stivali. Dovete sapere che io sono arrivata a 26 anni, avendo nell'archivio solo un paio di stivali. Solo uno. La dodicenne media italiana mi batte di sicuro e pure di parecchio. La ragione fondamentale per cui non ho stivali è che in genere la circonferenza del mio polpaccio è notevolmente superiore alla circonferenza dello stivale. Tornata in Italia e gettato uno sguardo intorno a me, mi accorgo che tutte (e dicono tutte) indossano degli stivaletti bassi. Allora penso "vai, è fatta. Questa volta nessun polpaccio potrà mettersi tra me e gli stivali. Li voglio bassi e passa la paura!"
Entro in almeno cinque negozi e non vedo nulla che possa piacermi, tutto è un tripudio di borchie, fibbie, strass, zip e cinturini. Solo alla fine ne trovo un paio di puliti, senza fronzoli, o borchie, qualcosa che non mi faccia sembrare appena scesa da una Harley Davison. 
Indovinate però come sono. Ecco, appunto: una mezza misura! Stanno lì che non vanno nè su, nè giù, si bloccano a metà gamba. Però sono in Germania, il freddo avanza, i piedi gelano e gli stivali urgono e quindi va bene così. 

Lo so che non ve ne può fregare nulla dei miei capelli e dei miei stivali, perchè in realtà non importa molto neanche a me, però volevo raccontarvelo uguale, ecco.

1 commento:

  1. Grande! Anch'io ho lo stesso problema con gli stivali! E infatti quando ne trovo un paio lo uso finché non si buca :)

    RispondiElimina