mercoledì 5 settembre 2012

sono in trappola....ovvero un classico!

Questo è il classico post da emigrante rimpatriata a tempo determinato.
Cosa fa una emigrante rimpatriata a tempo determinato? Generalmente viene presa in ostaggio dalla famiglia di origine per un numero di ore compreso tra le 16 e le 24 al giorno: non si esce, non si skyppa con gli amici rimasti nella nazione di adozione, non si accenna minimamente ai lati positivi della nuova vita. Bisogna invece mostrare grandi segni di affaticamento e avversione verso il paese di adozione. Mai, e dico mai, accennare al fatto che ora si sta meglio dove si è, ma mostrare invece nostalgia e devozione per il paese di origine. E' apprezzabile inoltre mostrare una certa bulimia da expat mangiando fino allo stremo delle proprie forze, con la scusa che questo poi non lo si potrà mangiare per mesi e che comunque mai sarà buono come il cibo di casa.
Per quanto riguarda la questione "domande sceme alle quali dare una risposta", del tipo Come si vive in Germania? e Cosa dicono là dello spread?, non ho ancora deciso quale linea adottare. Inizialmente cercavo di dare una risposta breve, concisa e altamente significativa, poi sono passata alla linea morbida, cercando di buttarla sul semplice e scherzoso; talvolta la metto sul difficile e mi inerpico in improbabili analisi economico-socio-politiche. Sempre più spesso rispondo con un squillante "bene e lo spread è tutto ok!", nella speranza che il mio interlocutore ne sia soddisfatto. Ma la domanda più difficile è Che cosa si mangia in Germania? perché lì dall'occhio gongolante dell'inquisitore di turno, lo vedi che questo si aspetta che tu gli descriva atroci torture gastronomiche, lo vedi che ha il piedino pronto a levare un salto ed esibirsi nelle più più spettacolari acrobazie di lode della cucina italica. E allora come confessare che in fondo il cibo bavarese mi piace, che lo stinco di maiale è buono e che anche gli arrosti li sanno fare bene, che non sarà cucina raffinata, ma io la mangio comunque volentieri, e sopra ogni cosa amo il caffè americano e la colazione salata?

8 commenti:

  1. Formicuzza, come confessare che io mangio la pizza surgelata del discount?
    Inutile, tocca fare finta, sennò mamme e nonne si offendono!

    RispondiElimina
  2. Ragazze, dal mio rientro ho preso 6kg! Ogni pranzo dai miei sembra debba essere l'ultimo! Un disastro! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e quando ti chiedono cosa vuoi mangiare a pranzo e a cena mentre stai ancora facendo colazione? non sono più abituata a certi ritmi....

      Elimina
  3. Mi ci ritrovo! Parenti e amici, rimpinzarsi di leccornie italiane fino alla nausea, domande di que tipo, risposte simili. Te lo posso dire? Anch'io adoro il caffè all'americana e anche a me non dispisce la colazione salata. Siamo state fatte con lo stampino.

    RispondiElimina
  4. "e quando ti chiedono cosa vuoi mangiare a pranzo e a cena mentre stai ancora facendo colazione? non sono più abituata a certi ritmi...." sono appena tornata dall'Italia, Formica. esattamente. mia madre che mentre addento la pizza fatta da lei a mano e me la godo, mi dice allegramente: allora per stasera faccio i ravioli? e io màààà, aspetta un attimo, aiuto! ma lei si deve organizzare...

    ti aggiungo nei link, scusa che non l'avevo ancora fatto ma con la manutenzione del blog ultimamente sono strapigra!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. pensa che quando andiamo a casa dello stambecco di solito ad attenderci troviamo un plannig settimanale dei pasti: da paura!

      Elimina