lunedì 10 settembre 2012

Quale follia per Il Supremo?

Per chi di voi non conoscesse Noam Chomsky chiarisco subito che si tratta del GURU SUPREMO della linguistica. Chomsky sta alla linguistica un po' come il Dalai Lama sta al buddhismo, Manzoni alla letteratura italiana e l'Anna Moroni ai cuochi televisivi. Senza alcuna forma di esagerazione.Insomma lui è colui che tutto ha capito, decifrato e trasmesso. E qui ci rivolgeremo a lui, con l'appellativo de Il Supremo.
Ora bisogna dire che Il Supremo non è più un giovincello, ma ha già superato da un po' gli ottanta e che quindi, essendo tanto fico sì, ma non immortale, non dispone ancora di molto tempo per viaggiare, dispensare sapere e illuminare noi poveri ignoranti. Sinceramente, io, povera ed umile formica scalza, impegnata da poco nell'improbabile missione di diventare una linguista, non avrei mai immaginato di poter aspirare nella mia misera vita, anche solo di potermi avvicinare alla presenza del supremo.
Invece il destino e le stelle hanno allineato a mio favore i seguenti eventi:
1) la SISSA di Trieste ha deciso di conferire al supremo una laurea honoris causa
2) il supremo ritirerà la sua bella laurea il 17 settembre
3) un'anima pia ha affisso un volantino dell'evento nei corridoi del mio dipartimento in Germania
4) con mio grande stupore e meraviglia sono riuscita  a prenotare un posto in sala per l'evento

Fico no? Posso guardare dall'alto e con disprezzo coloro che tremano e scongiurano e pregano, piangono e si disperano per non essere riusciti ad essere ammessi in sala. Io sono stata ammessa in questa cerchia di (mi piacere tanto pensarlo, ma non è assolutamente vero) fedelissimi!

Bene, vi ho detto che la cerimonia è il 17 a Trieste? E vi ho detto che il 18 alle ore 09:00 inizio un corso superintensivo di italiano in una cittadina sperduta della Germania? Ah, no? Ecco, bene, perché qui invece casca l'asino e si scatena un putiferio.
Ho provato a spostare l'inizio del corso di un altro giorno, ma Nein, perché avevo già dato la mia disponibilità (a gennaio).
Ho provato a cercare un volo, ma costa quanto un mio stipendio mensile.
Ho provato a consultare le ferrovie tedesche e austriache, ma ignorano l'esistenza di trieste.
Rimane solo lei, origine e causa di ogni male: Trenitalia! Trenitalia potrebbe gentilmente accompagnarmi fino a Monaco, sganciandomi lì intorno alle 6 del mattino del 18 settembre, per poi lasciarmi proseguire verso la mia destinazione ultima. Ma io mi posso fidare di Trenitalia? Perché se filasse tutto liscio, riuscirei ad arrivare a destinazione alle 08:18, per poi andare dritta all'università e iniziare il mio corso alle 09:00. Ma se Trenitalia ritarda anche solo di 15 minuti, io perdo la mia coincidenza e non arrivo in orario per il corso. Ora, secondo voi, quante probabilità ho che Trenitalia faccia un ritardo di 15 minuti su di una corsa internazionale? Secondo me un'infinità! Per questo non so cosa fare. Una parte di me, cioè quella scalza, vorrebbe fare questa piccola follia per un uomo di 84 anni: andare a vederlo, salire poi su un treno al volo e rischiare di non arrivare al lavoro in tempo (secondo voi grande università tedesca mi bandirà dal reame per tale affronto?). Mentre la formica che c'è in me mi dice di rinunciare a questa unica  e meravigliosa opportunità per adempiere dura e pura al mio lavoro. Che faccio? 

6 commenti:

  1. Vai da Chomsky e continua a cercare altre possibilità di spostamento!
    Guarda sui siti amovens e prevoz.org - sul secondo spesso c'è la tratta Ljubljana-Monaco e poi da lì è più vicino ...

    RispondiElimina
  2. Cavoli, per un giorno e ci beccavamo, anch'io sarò a Trieste la settimana prossima, ma il 18 sera! E ho lo stesso terribile problema: lezione mercoledì pomeriggio a Firenze che sembra impossibile da rimandare! Comunque ho preso quel treno notturno tutto il mio anno di Erasmus e sono sempre arrivata... perché il trucco è oltrepassare il Brennero, da lì tutto è super-efficiente! Ma la tua lezione è a Regensburg? Vai dal Supremo e stimalo anche da parte mia!

    RispondiElimina
  3. Qual è la cittadina in cui devi insegnare?
    Non hai speranze neanche da Lubiana, Venezia, Treviso, Verona, Zara, Pola, Rijeka/Fiume, Graz, Innsbruck?
    Ci sono Ryanair e Easyjet da tutte queste città e i costi sono contenuti.

    RispondiElimina