venerdì 21 settembre 2012

qualcuno mi dia una botta in testa per favore!

Presente quando la lavatrice non parte e gli dai un paio di colpi sopra e da un lato convinto che sia l'unico modo per farla ripartire? O quando sbatti il telecomando sul tavolo perché non funziona? 
Ecco, io avrei bisogno di quella cura lì. Mi si è fermato il cervello e il mio cuore ci terrebbe tanto a tenerlo fermo così com'è, ma non è possibile.
Mentre tutti mi dicono "smettila di essere ansiosa e datti una calmata!", io invece sto vivendo uno dei periodi più calmi della mia vita. Sono talmente pronta all'insuccesso che lo sto invocando, spero solo che arrivi il prima possibile per non doverci pensare più. Io all'orizzonte vedo una catastrofe, proprio alla fine di un percorso accidentato di 2 o 3 anni. E allora sto cercando di pararmi il culo e di stare tranquilla. 
Nel frattempo mi gufo da sola. Non pensavo che "gufare" potesse essere un verbo riflessivo e invece io l'ho saputo coniugare come mai nessuno aveva osato. Mi gufo, spero che la sconfitta arrivi presto e che il giogo mi lasci libera. Ma non funziona così, pare che io debba almeno far finta di credere in quello che faccio. 
E allora testolina mia, per favore, rimettiti al lavoro!

1 commento: